In questo articolo viene fornita una descrizione approfondita del funzionamento interno di ActivCast.

Che cos'è ActivCast?

ActivCast è la nostra soluzione di mirroring per ActivConnect G, che consente di visualizzare su un dispositivo lo schermo di un altro. Il dispositivo che accetta la schermata di mirroring viene definito ricevente. L'altro dispositivo è il trasmettitore.

Come funziona il mirroring?

Si tratta di un processo in due fasi. La prima fase è la fase di rilevamento e si verifica quando il trasmettitore cerca un ricevente sulla rete. La seconda fase è la fase di mirroring e si verifica dopo che un processo di autenticazione avrà confermato che il trasmettitore è connesso al ricevente corretto. Se la fase di mirroring ha esito positivo, questi comunicano direttamente l'uno con l'altro.

Fase di rilevamento

Esistono quattro metodi in cui il trasmettitore può completare la fase di rilevamento ed essere sottoposto a mirroring nel ricevente. Tre dei quattro metodi utilizzano il traffico di rete locale mentre uno richiede una connessione Internet.

  1. Codice QR: il codice QR viene sottoposto a scansione sul trasmettitore nell'app ActivCast Sender. Il codice contiene il nome e l'indirizzo IP del ricevente. Il trasmettitore stabilisce una connessione locale con l'indirizzo IP dando inizio alla fase di mirroring. Non è richiesto il traffico Internet.
  2. Indirizzo IP: un utente immette l'indirizzo IP del ricevente nell'app ActivCast Sender. Il trasmettitore stabilisce una connessione locale dando inizio alla fase di mirroring. Questo metodo non è attualmente supportato sui dispositivi Apple. Non è richiesto il traffico Internet.
  3. Bonjour/Multicast: questo metodo di rilevamento viene utilizzato solo con dispositivi Apple ed è noto come AirPlay. Il dispositivo utilizza il protocollo di individuazione Bonjour di Apple (AirPlay) per ottenere l'elenco di tutti i riceventi che trasmettono sulla rete. Una volta che un utente seleziona un dispositivo, il trasmettitore può stabilire una connessione locale con il ricevente ed eseguire il mirroring. Affinché Bonjour funzioni correttamente, potrebbe essere necessaria una configurazione di rete aggiuntiva. Promethean non ha alcuna influenza sulla configurazione di Bonjour in rete, pertanto è consigliabile provare altri metodi di connessione prima di questo. Non è richiesto il traffico Internet.
  4. ID connessione: l'utente immette un ID connessione nel trasmettitore che comunica con un server cloud. Il server cloud restituisce l'indirizzo IP del ricevente. Quindi, il trasmettitore può stabilire una connessione locale al ricevente. È necessario il traffico Internet

Fase di mirroring

Se trasmettitori e riceventi possono comunicare tra loro, e uno dei metodi di rilevamento è stato eseguito correttamente, può iniziare la fase di mirroring. Tutto il traffico tra trasmettitori e riceventi avviene su reti interne, pertanto è importante che determinate porte siano aperte. È altresì importante che il trasmettitore e il ricevente siano nella stessa subnet.

Come funziona l'estensione Chrome?

L'estensione Chrome utilizza protocolli webrtc per il mirroring e consente solo il metodo con ID connessione. Per tale motivo, è richiesto il traffico Internet. Una volta verificato l'ID connessione, viene tentata una connessione locale.