Requisiti minimi PC

Memoria di sistema: 1 GB di memoria di sistema
Spazio su disco: 100 MB di spazio libero su disco
Scheda grafica: scheda grafica quad core
Sistema operativo: varia in base al contenuto utilizzato

Configurazione dei proiettori Promethean per la modalità 3D

  1. Collegare il computer al proiettore mediante un cavo VGA o HDMI e accendere il proiettore utilizzando il telecomando.
  2. Premere il pulsante Menu sul telecomando per aprire il menu del proiettore. User-added image
  3. Premere ◄► sul telecomando per accedere al menu Installazione II.User-added image
  4. Premere ▲▼ per passare al menu Avanzato e premere Enter o ►.
  5. Premere ▼ per passare al menu 3D e premere Enter o ►.User-added image
  6. Selezionare l'opzione 3D e utilizzare ◄► per selezionare DLP-Link.User-added image User-added image
  7. Premere ▲▼ per passare a 3D Format e utilizzare ◄► per selezionare il formato 3D appropriato.


Formati 3D

Frame Packing

Nella modalità Frame Packing, due fotogrammi (o immagini), uno per l'occhio sinistro e uno per l'occhio destro, vengono uniti in un unico fotogramma. L'utente visualizza quindi il singolo fotogramma. La caratteristica principale della modalità Frame Packing sta nel fatto che ogni fotogramma include la risoluzione complessiva anziché la metà della risoluzione a causa della presenza di più immagini.
User-added image

Top/bottom

Nella modalità Top/bottom la creazione dell'immagine 3D viene ottenuta mediante la sovrapposizione di due fotogrammi.  Il fotogramma superiore è destinato all'occhio sinistro e quello inferiore all'occhio destro. I fotogrammi vengono uniti in un'unica immagine dal dispositivo di output e sono resi visibili dagli occhiali indossati dall'utente.  Ogni fotogramma ha una risoluzione pari alla metà della relativa risoluzione verticale. Ciò consente l'output in questo formato anche con schede grafiche meno potenti. 
User-added image

Side by side

Nella modalità 3D Side by side vengono utilizzati due fotogrammi affiancati, uno per ogni occhio.  I fotogrammi vengono uniti in un'unica immagine dal dispositivo di output e sono resi visibili dagli occhiali 3D.  Ogni fotogramma ha una risoluzione pari alla metà della relativa risoluzione orizzontale. Ciò consente l'output in questo formato anche con schede grafiche meno potenti. 
User-added image

Frame Sequential

Nella modalità 3D Frame Sequential vengono utilizzati due fotogrammi (o immagini), uno per ogni occhio. I fotogrammi vengono visualizzati uno dopo l'altro, a una velocità tale per cui l'occhio percepisce una sola immagine 3D. User-added image


3D Sync Invert

La tecnologia DLP Link consente di connettere occhiali 3D al proiettore. Gli occhiali 3D si connettono automaticamente al proiettore, senza l'intervento dell'utente.

Nella modalità Stereoscopic 3D vengono utilizzate due immagini per creare l'effetto 3D: una per l'occhio destro e una per l'occhio sinistro. Quando gli occhiali 3D sono connessi, esiste una probabilità del 50% che ciascun occhio venga indirizzato all'immagine su schermo corretta. 

Se il contenuto non viene visualizzato correttamente perché gli occhiali 3D non sono stati connessi correttamente al proiettore, impostare l'opzione Sincronizzazione inversa 3D su On mediante il pulsante ► del telecomando.
User-added image